Crea sito

Direttiva Bolkestein: capitolo chiuso fino al 2020

31/12/2016
By

 

Il Governo Italiano, nella seduta del Consiglio dei Ministri di ieri durante la quale ha varato il Decreto Milleproroghe, ha deciso la immediata sospensione del D. lgs. n. 59/2010 che ha recepito la Direttiva Bolkestein, per 4 anni, ovvero fino al 31.12.2020.

Sebbene il Decreto sia ancora all’esame del Quirinale per le verifiche di rito – data la complessità dei provvedimenti in esso contenuti – prima della controfirma del Presidente della Repubblica, possiamo senz’altro annunciare al comma 7 (che alleghiamo) l’importante provvedimento che rasserena l’intera categoria degli ambulanti.

Questo risultato è il frutto di un duro lavoro e di un impegno continuo ed incessante di migliaia di ambulanti che si sono uniti attorno alla nostra Associazione nel Basso Lazio, ma anche a Napoli, in Campania ed in altre parti d’Italia, che hanno dato vita ad uno dei più straordinari movimenti di massa e di lotta degli ultimi decenni.

In soli 6 mesi, dopo la MARCIA DEI SILENZIOSI a Fondi e le bellissime MANIFESTAZIONI svoltesi a Roma e poi a Napoli il 28 settembre ed il 29 novembre, gli ambulanti d’Italia – insieme a 13 Associazioni realmente rappresentative degli operatori – hanno fatto comprendere a tutti la pericolosità della Direttiva Bolkestein, che metteva a repentaglio il lavoro ed futuro di un intero comparto di 196.000 attività con un indotto di almeno 1 milione di addetti.

Oggi possiamo festeggiare un grande, straordinario, risultato, il cui merito va innanzitutto ascritto a tutti gli ambulanti che hanno messo da parte il tempo prezioso per le loro famiglie e per il loro lavoro organizzando riunioni, assemblee, manifestazioni, petizioni, volantinaggi e tutto quanto necessario per far capire a tutti il pericolo incombente sulle loro teste a causa di sciagurati Accordi e Leggi varate con la complicità delle Associazioni Confcommercio e Confesercenti che avevano come unico obiettivo quello di fare “cassa” sulla pelle degli ambulanti.

Proprio costoro, infatti,ancora fino a ieri camminavano spedite a distribuire volantini nei mercati che annunciavano l’imminente espletamento dei Bandi, grazie anche a dubbi procedimenti posti in essere dalla Regione Lazio e da alcuni Comuni compiacenti che si sono intestarditi nella loro pubblicazione noncuranti di ciò che avveniva all’interno delle Istituzioni e nel Parlamento e dei pareri di una Autorità Garante.

Sembravano un esercito invincibile che marciava spedito ed invece un movimento spontaneo di ambulanti, sostenuto solo dagli Organi di Informazione, da alcuni Deputati, Presidenti di Regione e Sindaci, li ha sconfitti.

La Associazione Imprese Oggi vuole ringraziarli ad uno ad uno e, grata ed onorata di rappresentarli in tutti i tavoli Istituzionali si impegna fin da ora a portare all’attenzione del Governo, del Ministero dello Sviluppo Economico, delle Regioni e dei Comuni tutte le problematiche che attanagliano la categoria in primo luogo la tassazione del suolo pubblico ed i contributi previdenziali.

A noi spetta ora l’arduo compito di lavorare per la fuoriuscita definitiva degli ambulanti dalla Direttiva Bolkestein, per la valorizzazione dei mercati, per la difesa del lavoro degli ambulanti e per aprire anche la problematica della difesa delle imprese balneari.

La Associazione Imprese Oggi invia un sincero ringraziamento a tutte le Forze Politiche, ai Deputati e Senatori, al Presidente Nazionale dell’ANCI, al Presidente della Regione Campania, ai Consiglieri Regionali del Lazio e  della Campania, al Sindaco di Napoli ed a tutti i Sindaci delle Province di Latina e di Frosinone che ci sono stati vicini in questi mesi, presentando nel Parlamento e votando nei Consigli Regionali e nei Comuni Ordini del Giorno e Mozioni di sostegno agli ambulanti che hanno portato all’attenzione del Governo la problematica e la sua valenza sociale.

La Associazione Imprese Oggi invia un doveroso e sentito ringraziamento al Presidente del Consiglio, Dott. Paolo Gentiloni, alla Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Avv. Maria Elena Boschi, ed infine al Presidente Nazionale del PD, Matteo Orfini, che hanno rispettato ed attuato la decisione assunta dal precedente Governo con l’atto firmato dal Presidente Matteo Renzi, con la nota del 2 dicembre u.s. con la quale annunciava il provvedimento di sospensione al 31.12.2020.

La Associazione Imprese Oggi, rivolge un caloroso ringraziamento a tutti i Direttori e Giornalisti delle testate Nazionali e Locali ed on-line che hanno espresso vicinanza alle nostre manifestazione ed alla dura battaglia sostenuta dagli ambulanti ed informa che nel mese di gennaio si svolgeranno due Assemblee Generali a Fondi ed a Napoli a cui parteciperanno gli ambulanti del Basso Lazio e della Campania per festeggiare il risultato raggiunto e per organizzare il lavoro in vista degli impegni futuri.

F.to Di Ciaccio-Marrigo

CS

Comments are closed.

Archivio

Gaeta 24-TV

Meteo Gaeta

editoriali

Programmazione Cinema Ariston