Crea sito

Rinascita per Ponza : IL TESORETTO DI PONZA

09/04/2015
By

ponza carta nautica
C’è a Ponza tanta gente che quotidianamente agisce e non sta a guardare. Sono persone residenti invernali che si sono distinte per la loro voglia di fare al di là della loro privata professione e senza avere responsabilità in amministrazione.
Questa nostra carrellata, ovviamente è sommaria e non approfondita, anzi invito altri amici ad unirsi a noi nel mettere in luce il “tesoretto di Ponza”.
Rossano Di Loreto ama correre e ama far correre e organizza per questo la “Corsa podistica isola di Ponza”. Un evento che porta sull’isola nella prima settimana di Luglio, (quando a Ponza ci sono pochi turisti), tante famiglie che con la scusa dell’amore per la corsa, conoscono l’isola e la pubblicizzano ad altri.

Luigi Pellegrini Il fisioterapista che oltre alla sua opera professionale spesso ha collaborato con Rossano e insieme hanno dato, per diversi anni, il loro contributo di conoscenze tecniche e la loro attrezzature per l’ideazione e realizzazioni di cortometraggi che hanno ben figurato in concorsi nazionali come “vivere il mare”. Negli anni Luigi ha animato corsi di teatro per i più piccoli, ha coordinato giornalini di informazione, si è occupato di assistenza sociale nel centro denominato il Faro, il precedente Centro Diurno.
Rossano e Luigi sono stati un punto di riferimento per anziani e giovani e sono ancora una risorsa per l’isola che vuole cambiare e progredire.

tesoro
Francesco De Luca, sicuramente ha organizzato eventi di interesse culturale, cercando di animare i lunghi inverni con tematiche difficili ma trattate con garbo e con competenza. Da Mattei al pirata Dragut, solo per ricordarne alcuni eventi. Con la preziosa collaborazione di Nino Picicco insieme, sono riusciti a mettere su spettacoli di poesia e musica che in modo leggero hanno raccontato storie di altri tempi , facendo apprezzare il valore del dialetto e delle tradizioni culturali isolane.
Francesco De Luca e Nino Picicco sono una risorsa per l’isola che vuole cambiare e progredire ma nella tradizione.
Carlo Cipolla, un giovane che dopo aver lavorato sulle navi e in Francia, dopo aver fatto esperienza all’esterno dell’isola ha deciso di fermarsi di nuovo nella sua isola. Carlo da quanto è tornato a Ponza è stato un punto di riferimento per tutti e a contagiato gli altri con il suo spirito fattivo. Ha organizzato tornei di ping-pong intitolati a Rino Cordella nella sala parrocchiale, ma anche nella piazza di S. Antonio e quando la Sala Parrocchiale è stata occupata dall’asilo nido, dopo aver preso accordi con gli amministratori ha organizzato il ping-pong nell’ex scuola media e così i ragazzi hanno potuto continuare a giocare. Ha organizzato corsi di ballo latino americano. Ha collaborato come attore con il Nuovo Teatro Ponzese. Ha collaborato nel comitato di San Silverio e San Giuseppe inventando dei nuovi eventi e spettacoli per finanziare la festa.
Carlo è sicuramente una nuova risorsa e punto di riferimento per l’isola nell’interesse del divertimento e del sociale.
Biagio Rispoli è ancora il presidente della Polisportiva di Ponza e dopo tanti anni è ancora pieno di entusiasmo a dare continuità al calcio a Ponza; è grazie alla sua caparbietà che vi sono ragazzi che ancora giocano a pallone; è grazie alla sua scuola calcio che vi sono piccoli allievi che si avvicinano al gioco del calcio nella nostra isola.
Biagio Rispoli è una certezza di continuità la sua passione per il calcio va oltre ogni previsione anagrafica.

La “Compagnia del Trinchetto”. Ha organizzato una cosa bellissima la “gara delle bagnarole”. Un evento che si ripete con successo da diversi anni a maggio, che coinvolge i giovani e meno giovani a costruire con tanta fantasia e intelligenza delle imbarcazioni che oltre ad essere originali devono tentare di galleggiare.
Ma la Compagnia del Trinchetto ha organizzato anche corsi a scuola sulla conoscenza dell’arte marinara, della tradizione, ma anche corsi di educazione ambientale con azioni di pulizia concreta sul territorio. Tutte manifestazioni molto seguite e riuscite tra le quali vanno ricordate le regate veliche intorno all’isola che hanno coinvolgo appassionati della vela sempre più numerosi.
La Compagnia del trinchetto è una risorsa per l’isola che vuole vivere l’isola nella giusta maniera per tutto l’anno a Ponza.

ANTICO STEMMA DI PONZA
L’associazione “La Priezza” è composta da tutti residenti invernali , che amano il teatro in generale in particolare quello dialettale, napoletano. Ogni anno organizzano la loro rappresentazione. Un anno hanno organizzato “Un giorno al Comune” che in modo delicato ma satirico metteva in scena le caratteristiche umane e comportamentali di alcuni amministratori. Da qualche anno a Natale organizza il presepe vivente e allestisce degli alberi di Natale ecologici, fatti con materiali riciclati. Ma l’associazione si interessa anche degli aspetti sociali ed economici dell’isola e quanto serve è capace di organizzare manifestazioni pubbliche per sensibilizzare le istituzioni alla protezione delle istanze dei residenti. Ricordiamo alcune: la manifestazione contro la Laziomar e quella per ricordare il martirio di Falcone e Borsellino.
L’associazione “La Priezza” è una risorsa molto importante per l’isola che vuole crescere e migliorarsi, una presenza senz’altro irrinunciabile per l’isola che vuole vivere intorno alle sue quattro stagioni.
L’associazione “Nuovo Teatro Ponzese”, ha dimostrato passione per il teatro napoletano ma soprattutto la passione di condividere il teatro con gli altri e nella propria isola è stata la molla che ha consentito a questi amici di Ponza di ripresentarsi e di riempire di calore e di risate con i loro spettacoli un periodo dell’anno in cui a Ponza rimane pochissima gente, infreddolite e intristita. Ogni anno questo gruppo di ponzesi organizza sempre nuove iniziative che danno ottimismo e coraggio ai cittadini di Ponza.
L’associazione “nuovo teatro Ponzese” è una risorsa fondamentale per l’isola.
L’associazione Cala Felci. Ricordiamo solo tre manifestazioni che hanno avuto un successo straordinario in Ponza estate 2014 e cioè Ponza in Tavola: una manifestazione in cui si proponeva la tradizione culinaria locale con il coinvolgimento di ristoranti e privati cittadini che facevano degustare ai numerosi turisti l’arte del cucinare isolano ma anche vini prodotti sull’isola. Lo Stracquo: una originale manifestazione artistica ecologica, che ha avuto un successo straordinario in quanto a critica e a consenso di pubblico. E per i più piccini la “gara della bancarelle”, dove si allestiva un mercatino per i bambini i quali, per una serata dedicata solo a loro potevano mostrare i prodotti della loro fantasia. L’associazione inventa attività anche nel periodo invernale con manifestazione natalizie e per carnevale rivolte a bambini e adulti.
L’ associazione Cala Felci è indiscutibilmente una realtà importante per dar continuità alla vita sociale e culturale isolana.
L’associazione Ponzaracconta è diventata con l’omonimo sito web un punto di riferimento culturale, sociale e politico per tutti i ponzesi non solo quelli residenti ma anche quelli dispersi nel mondo. Grazie a questo sito web tutti i ponzesi si sentono più vicini e partecipano attivamente alla vita isolana. Ma l’associazione Ponzaracconta è stata anche animatrice e promotrice di tante manifestazioni di ordine culturale coinvolgendo la scuola di Ponza a tutti i livelli su tematiche ecologiche, ambientali, ma anche storiche. Ha organizzato anche manifestazioni estive animate dai tanti appassionati ponzesi, come la notte delle stelle, si è fatta promotrice di una sottoscrizione per il recupero e la conservazione del Faro della Guardia che ha avuto il riconoscimento da parte del FAI.
I Ponzesi di tutto il mondo non possono più fare a meno del sito web Ponzaracconta che è diventato una vera agorà virtuale dove si può però incontrare il passato, il presente per prospettare degnamente il futuro.
Il Comitato Rinascita per Ponza che ha scelto come prioritaria la difesa della residenza invernale non può che ammettere che tutti questi cittadini di Ponza che si impegnano nelle associazioni culturali, sociali, sportive sono un vero tesoretto per l’isola. Grazie a voi l’isola è meno triste, grazie a voi l’isola ha una speranza di vita comunitaria, grazie a voi anche le istituzioni come la scuola, l’amministrazione comunale, la chiesa trovano nuova forza e nuove idee per continuare la loro opera educativa (la scuola), politica (l’amministrazione), spirituale (la chiesa).
Grazie a Voi tutti cari amici

Rinascita per Ponza

Comments are closed.

Archivio

Gaeta 24-TV

Meteo Gaeta

editoriali

Programmazione Cinema Ariston